L’Aia di Cucumo

Dal dicembre 2016 al settembre 2017 la SIMET ha eseguito il recupero di un complesso di  trulli, lamia e annessi locali, realizzando una struttura turistico-ricettiva nella campagna di Castellana Grotte. Tutti i corpi di fabbrica sono stati oggetto di interventi di restauro delle superfici, delle murature e delle volte, nonché di consolidamento strutturale delle coperture lignee. Si è provveduto in particolare al rinforzo, nonché alla sostituzione degli elementi lignei strutturali delle coperture, inserendo elementi di coibentazione al fine di abbattere, nel rispetto dell’aspetto e degli elementi architettonici tipici del fabbricato, i consumi energetici.

I trulli e gli ambienti contigui costruiti in pietra locale hanno subito un intervento di restauro conservativo ancora più attento, salvaguardando le superfici interne, soprattutto quelle intonacate con le malte originarie a base di calce, terra e paglia. Le chiancarelle di copertura dei trulli sono state smontate, selezionate e riutilizzate per il ripristino degli stessi coni integrando, laddove necessario, con elementi dello stesso tipo.

L’impianto di climatizzazione, realizzato con un sistema a pompa di calore per riscaldamento e per il raffrescamento, e l’impianto solare termico sono stati accuratamente mitigati alla vista al fine di limitarne l’impatto ambientale, ridurre i consumi di energia primaria e abbattere conseguentemente il livello di emissioni di CO2 in atmosfera.

L’impianto idrico è collegato all’acquedotto rurale, nonché alle cisterne esistenti adibite alla raccolta delle acque meteoriche da utilizzare soprattutto per le finalità irrigue, favorendo così una gestione sostenibile delle risorse idriche. L’acqua calda sanitaria viene prodotta in modo ottimale usufruendo di un impianto solare termico e dello stesso impianto a pompa di calore già descritto, con conseguente ricaduta positiva in termini di consumi energetici e di impatto ambientale.

to top button